Image Alt

Picture Organic Clothing: cambiamento climatico e non solo

By Silvia Galliani

Durante la crisi finanziaria del 2008, una citazione dell’amministrazione Obama ha sottolineato l’importanza di considerare la terribile situazione che si stava vivendo da un altro punto di vista, girandola in positivo e vedendola invece come una vera opportunità, “Non permettere che una crisi vada sprecata.”

Lo stesso proposito potrebbe essere applicato al delicato momento che stiamo vivendo ora a livello globale. L’attuale pandemia mondiale lascerà spazio ad un periodo indefinito, un “dopo” che non avevamo mai sperimentato o addirittura mai pensato prima e che porterà con sé una grande dose incertezza. Ecco perché è importante iniziare sin da subito ad immaginare e plasmare il più possibile il prossimo futuro.

Diversi articoli e riviste scientifiche hanno messo in luce la lampante connessione che intercorre tra l’attività umana, la pressione che abbiamo esercitato e ancora esercitiamo sugli ecosistemi in tutto il mondo e l’emergere del nuovo coronavirus. Contro ogni aspettativa, il suo scoppio ha creato una massiccia riduzione temporanea delle emissioni di gas serra.

Questo non ci sorprende, dal momento che quasi tutte le attività commerciali, manifatturiere, di spedizione e di viaggio si sono fermate bruscamente.

D’altro canto il coronavirus ci ha anche insegnato che i governi hanno la possibilità di adottare misure radicali, senza precedenti e straordinarie per risolvere il problema. Questo dovrebbe ricordarci del ruolo centrale che svolgono e di quanto le loro scelte possono e hanno ripercussioni importanti, sia positive che negative.

Lo stesso potere decisionale dovrebbe essere applicato anche nel tentativo di combattere i cambiamenti climatici su scala globale.

Ma c’è di più. Siamo noi stessi in quanto individui che dobbiamo iniziare a pensare al pianeta come ad una singola entità che tutti dovrebbero sforzarsi di preservare e proteggere. Il clima è una preoccupazione di tutti e tutti dobbiamo agire.

Picture Organic Clothing, in quanto brand, è di nuovo in ripresa, il personale è appena tornato negli uffici dopo 2 mesi di lavoro da casa, la produzione di giacche realizzate con materiali riciclati è appena ripresa ed i negozi hanno potuto finalmente riaprire. La mission dell’azienda – combattere i cambiamenti climatici – non cambierà. Il suo slogan, “Using business as a force for good”, si adatta perfettamente alla sua visione imprenditoriale.

Tutti questi elementi si collegano e sono la somma della nuova linea, Climate Change, che vuole porre l’accento su quali siano i rischi che stiamo vivendo ora e cosa dovremmo fare per prevenire uno scenario ancora peggiore.

Il design è semplice ma d’impatto.

Magliette e felpe con cappuccio con stampa di alcune specie in via di estinzione sul pianeta (dalle foreste ai pinguini o agli orsi bianchi) o di impianti di produzione  come promemoria su dove sarà necessario ricominciare ad agire una volta che l’attuale lockdown e crisi saranno finiti. Be responsible.

Ma cosa si può fare esattamente?

L’IPCC raccomanda quattro azioni principali da attuare contemporaneamente per ridurre drasticamente le nostre emissioni aumentando al contempo la nostra capacità di prelevare e stoccare la CO2 già presente nell’atmosfera:

1 – Ridurre drasticamente la nostra dipendenza dai combustibili fossili a favore di fonti di energia rinnovabili o a basse emissioni di carbonio.

2 – Cambiare il nostro comportamento, il ritmo della vita quotidiana, degli affari e le nostre abitudini di consumo e di viaggio.

3 – Aumentare la nostra capacità di prelevare e stoccare naturalmente la CO2 attualmente presente nell’atmosfera.

4 – Sviluppare tecnologie di stoccaggio del carbonio.

Mentre c’è ancora molto lavoro da fare, la buona notizia è che queste azioni fanno già parte della nostra realtà quotidiana. E Picture stessa ha una tabella di marcia dettagliata, con inclusi obiettivi e date prestabilite, che è attualmente in fase di elaborazione, per adempiere sempre di più alla sua missione di offrire prodotti sostenibili, etici ed eco-responsabili portando avanti al tempo stesso la fondamentale lotta ai cambiamenti climatici.

Un ringraziamento particolare a tutti i negozi Italiani che hanno condiviso il tema Climate Change acquistando e proponendo la capsule dedicata.
Sui canali social di Picture potete sapere dove si trovano.

Share this Feature