Incendio nel polo produttivo Fischer in Ucraina

Incendio nel polo produttivo Fischer in Ucraina

Nella notte tra l’11 e il 12 ottobre 2020 è scoppiato un incendio nello stabilimento di produzione Fischer a Mukachevo, in Ucraina. L’esatta entità dei danni è ancora in fase di determinazione ma fortunatamente nessuno è rimasto ferito nell’incidente.

La fabbrica di Mukachevo rappresenta da oltre 30 anni, oltre al sito di produzione principale presso la sede del marchio a Ried im Innkreis in Austria, un pilastro importante nel processo produttivo del Gruppo Sportivo Fischer, con oltre 900 dipendenti impiegati nello stabilimento.

Diverse unità di produzione di sci sono state colpite dall’incendio ma il rapido intervento dei vigili del fuoco locali ha impedito che le fiamme si propagassero fino al reparto di produzione delle stecche da hockey e all’edificio adibito ad uffici.
Stando alle informazioni più recenti, la causa dell’incendio sembrerebbe essere un corto circuito elettrico.

Per quanto riguarda gli effetti sulla stagione 20/21, essendo già stata completata la produzione di oltre il 90% dei materiali ordinati, l’azienda austriaca ci tiene a rassicurare i suoi clienti sulle prossime consegne.
Nessuna implicazione con l’incendio per gli articoli racing e di alta gamma, così come per le categorie di prodotto quali scarponi, bastoncini, etc. essendo le stesse prodotte e stoccate presso le sedi di Ried e Montebelluna.

In questo momento non è possibile stimare quando la produzione potrà essere riavviata presso lo stabilimento di Mukachevo; a fronte di ciò verrà potenziata da subito la capacità produttiva del sito di Ried, e si farà ricorso a turni di lavoro extra su entrambi i siti per garantire il rientro a regime nel minor tempo possibile.