Nirmal “Nims” Purja scala il 14° 8000 in sette mesi

Nirmal “Nims” Purja scala il 14° 8000 in sette mesi

Nirmal “Nims” Purja scrive la storia dell’alpinismo con Project Possible, la scalata di quattordici 8000 in sette mesi.
Osprey vuole celebrare l’impresa straordinaria di Nirmal “Nims” Purja, l’alpinista inglese che ha scalato 14 delle montagne più alte al mondo in meno di 7 mesi. Il record precedente era di 7 anni.
Nims è davvero una forza della natura; un atleta straordinario, motivato da una mentalità e una determinazione fuori dal comune, capace di raggiungere limiti insuperabili anche dai più esperti alpinisti.
Nims, che di origine è Nepalese, è tornato sulla catena dell’Himalaya per affrontare la più grande sfida della sua vita: Project Possible. Supportato dal suo team di Sherpa Nepalesi, l’obiettivo era quello di battere il record mondiale per scalare 14 ottomila in soli 7 mesi. Un cambio di paradigma nella percezione del potenziale umano.
L’ultima vetta il Shishapangma è la 14ma montagna più alta al mondo, e l’unico 8.000 interamente in suolo tibetano. Alle ore 8.59 locali del giorno 29 Ottobre Nims ha raggiunto la cima, quest’ultima era il culmine di mesi di allenamento, perseveranza, logistica e supporto da parte del team per il suo Project Possible. Osprey ha supportato il progetto con l’unico zaino che poteva tenere il passo di Nims, Aether Pro.

“Questo progetto non è mai stato solo mio e questo penso sia la ragione per cui sono stato in grado di superare alcuni tra I più grandi ostacoli mai incontrati. Questo è accaduto solo grazie al supporto dei nostri amici e followers da tutto il mondo. Un enorme grazie a tutti I miei amici e e alla mia famiglia per aver supportato questa impresa. Grazie per essere stati così gentili con noi. Abbiamo iniziato dal nulla, e guarda quanto siamo arrivati lontano insieme. L’impossibile è stato reso possible”.

Partners